EN 13501-1:2002

Dalla Riva Sportfloors - parquet sportivi

PARTNERS

Dalla Riva Sportfloors - parquet sportivi

EN 13501-1:2002

PARTNERS

Dalla Riva Sportfloors - parquet sportivi

EN 13501-1:2002

PARTNERS

Consigli per la pulizia parquet sportivi

Suggerimenti per la conservazione di un parquet sportivo “Dalla Riva Sportfloors” 

Zerbino all’entrata

Assicurarsi che lo zerbino posto all’entrata del rettangolo di gioco in legno sia quanto più ampio possibile: dovrebbe essere necessario fare almeno qualche passo per attraversarlo interamente. Assicurarsi che lo zerbino abbia una consistenza tale da consentire di rimuovere l’umidità e la sporcizia dalla superficie delle scarpe.

Un mix di acqua e terriccio sotto le suole può provocare un’abrasione del pavimento. Lo zerbino deve essere manutenuto in buono stato e sostituito regolarmente. Uno zerbino sporco è inutile per la pulizia delle scarpe o la protezione dei pavimenti.

Calzature

Introdurre delle semplici regole sulla pulizia delle scarpe. Gli utilizzatori dell’impianto sportivo devono indossare sempre scarpe pulite all’interno del rettangolo di gioco in legno. Sarebbe inoltre preferibile l’uso di scarpe idonee, per esclusivo uso sportivo indoor. I parquet sportivi di nuova generazione, grazie anche ai loro trattamenti, sono tuttavia in grado di sopportare attività anche molto “usuranti” quali il pattinaggio a rotelle, la danza sportiva, ecc. La calzatura più indicata è senza dubbio quella con suola in gomma (o “para”) di colore bianco tuttavia quella con suola colorata non nuoce alla superficie in legno.

Le “tracce” di gomma di una qualsiasi calzatura sul parquet, non sono nient’altro che il residuo provocato dalla pressione della scarpa sul parquet stesso durante un qualsiasi gesto atletico, un po’ come il residuo di una gomma da cancelleria dopo la correzione su un foglio di carta o altra superficie. L’effetto provocato da una calzatura con gomma su una pavimentazione in legno durante l’attività, non corrisponde propriamente ad una “riga” o ad un’incisione sull’essenza, bensì ad una “striscia” che, aldilà di un risultato estetico e visivo sicuramente disturbante (specie su un fondo nuovo) può essere rimossa facilmente e non genera danni.

Diverso è se, la suola della calzatura, trattiene delle impurità quali granelli di polvere o altre sostanze spesso trasportate dall’esterno; in questo caso, la pressione della scarpa sul parquet, può provocare incisioni permanenti removibili solo con levigatura.

Attrezzatura

Assicurarsi che l’attrezzatura interna al rettangolo da gioco in legno (canestri basket, pali volley, porte calcio a 5, sedie, ecc.) sia in buone condizioni e sia dotata di fodere, gomma, feltri, panni protettivi o altro materiale là dove viene in contatto con il parquet. Molta attenzione dev’essere prestata anche all’attrezzatura sportiva adottata dagli utenti.

Nelle discipline rotellistiche in particolare è importante che i pattini siano dotati di rotelle idonee (tipo 78A), che previlegino mescole morbide e comunque differenziate da quelle normalmente utilizzate per superfici rigide (tipo cemento, asfalto) o durante attività outdoor. Si suggerisce di non applicare scotch, nastri adesivi o altri elementi collosi e, se assolutamente indispensabile, di rimuoverli al più presto.

Pulizia ordinaria

La polvere superficiale può avere un impatto significativo sulla resistenza o la durata di un pavimento, in particolare quando questo è nuovo o è stato finito da poco. La polvere e lo sporco dovrebbero essere rimossi come minimo una volta al giorno preferibilmente con l’utilizzo di una scopa a forbice dotata di panni antistatici.

Per rimuovere lo sporco e altri elementi contaminanti, il pavimento può essere pulito con appositi detergenti (sgrassanti o pulitori). I pavimenti sportivi soggetti a lieve usura richiedono queste procedure di manutenzione solo una o due volte a settimana, mentre i pavimenti multiuso soggetti ad usura intensa possono spesso richiedere una pulizia giornaliera.

Quando una normale pulizia sembra insufficiente per rimuovere la sporcizia ed i segni sul pavimento, è possibile utilizzare un detergente più aggressivo. L’uso eccessivo e continuato di prodotti aggressivi può tuttavia opacizzare o danneggiare fisicamente la superficie del pavimento.

Evitare di usare un’eccessiva quantità di acqua sul pavimento. Variazioni nel contenuto di umidità del pavimento possono causare un’espansione o contrazione del legno.

L’efficacia del programma di pulizia dovrebbe essere monitorata attentamente per determinare la frequenza di pulizia più indicata. Tutti gli attrezzi ed i materiali utilizzati per la pulizia devono essere tenuti in buono stato e sostituiti regolarmente.

Pulizia straordinaria

Sebbene una pulizia frequente possa rimuovere dal pavimento lo sporco solubile in acqua e quasi tutti gli altri elementi contaminanti, sarà inevitabile un accumulo graduale di sostanze, inclusi il grasso corporeo derivante dal contatto con la pelle, il sudore ed il materiale sintetico proveniente dalle suole delle scarpe e simili; questo naturale assorbimento di impurità renderà la superficie in legno sempre meno performante.

E’ pertanto importante che queste sostanze vengano rimosse dal pavimento senza che la superficie sia danneggiata in alcun modo. Questo è il motivo per cui è necessaria una pulizia supplementare del pavimento. Si suggerisce l’uso di detergente sgrassante tipo “Sportfloor Cleaner N2 Tover” diluito e applicato con spray o con mop inumidito su tutto il pavimento lasciato agire per circa 5 minuti senza risciacquo. E’ importante non applicare quantità eccessive di prodotto e non lasciare il prodotto troppo a lungo sul pavimento.

Come linea guida generale, si consiglia di pulire la maggior parte dei pavimenti sportivi ogni pochi mesi, e quelli soggetti ad usura intensa più frequentemente.

Macchina lavasciuga

Tra i sistemi per la pulizia di un parquet sportivo, Dalla Riva Sportfloors suggerisce di non adottare la macchina lavasciuga. Un uso non corretto della macchina lavasciuga può provocare danni al parquet sportivo. Se assolutamente necessario, si suggerisce un utilizzo molto attento, compiuto con spazzole idonee e quantità d’acqua minime e perfettamente dosate. Un uso prolungato della macchina lavasciuga con metodi non opportuni, rischia di compromettere gravemente la pavimentazione in legno in termini di planarità e scivolosità.

Adesivi

E’ assolutamente da evitare l’applicazione di materiale adesivo di uso comune quale lo scotch (anche di carta e comunque di qualsiasi altro materiale) che potrebbe provocare gravi problemi alla pavimentazione sportiva. E’ invece possibile l’applicazione di adesivi professionali di grandi dimensioni (tipo pubblicitari) appositamente pensati per l’uso sportivo.

Trattamento skating

Per la detergenza e la manutenzione frequente dei pavimenti trattati con vernice skating si consiglia l’uso del detergente “Sportfloor Cleaner Tover”. Nel caso si voglia diminuire la scivolosità della pavimentazione verniciata è possibile impiegare lo specifico prodotto “Sportfloor Grip&Clean Tover”.

Per maggiori informazioni sui prodotti citati si leggano le relative schede tecniche. (“Tover” Collegno –TO- tel. 011 7792823).

pulizia-parquet-sportivi-per-palestre

Pulizia parquet sportivi