Basta poco per pulire un parquet sportivo “Dalla Riva”

Una scopa “a forbice” e un panno umido: il pavimento in legno torna come nuovo.

La pulizia, il riassetto, la regolare conservazione del parquet sono tra i più comuni turbamenti del gestore o responsabile della manutenzione di un impianto tipo palasport o palestra.
Nel caso delle pavimentazioni sportive posate da “Dalla Riva” gli oneri in tal senso sono davvero limitati: poco tempo, poca fatica, pochissima spesa.
Al termine di ogni posa, “Dalla Riva” dota l’impianto di pratico “Manuale delle istruzioni” per un corretto trattamento; si tratta di poche, utilissime note che consentono di mantenere il parquet in condizioni di resa perfette e di conservarlo nel tempo.
Niente lavasciuga, niente cere, sofisticati prodotti solventi o simili.
L’unico sostegno fortemente consigliato è la classica “scopa a forbice”. Questo utilissimo attrezzo è fornito nella sua versione più evoluta, quella cioè dotata di apposito panno in polipropilene usa e getta con cui avvolgere le “spazzole”, facilmente sostituibile, perfetto per raccogliere polvere o altri residui.
Eseguita questa operazione, per andare più a fondo, sarà sufficiente passare il fondo con uno straccio leggermente umido (soluzione acqua e alcool al 5%).
Eventuali tracce di catrame o di gomma andranno eliminate mediante uno straccio imbevuto di acetone o di tricloroetilene.
Per l’eliminazione di macchie di frutta, succhi, bevande, caffè, thé e simili servirsi di acqua e detergente liquido; nel caso di cioccolato, grasso, olio, lucido da scarpe, tracce di asfalto basterà alcool puro; con inchiostro, rossetto, carta carbone, invece, alcool denaturato; in presenza di urine, acqua e detergente, per il sangue, semplice acqua fredda.

TB

 pulizia parquet sportivi grandi superfici

Logo Dalla Riva sportfloors
Ricerca tra sport, tipologie parquet, progetti e news